mercoledì 29 agosto 2007

San Desiderio

 
pesce d'acqua dolce


C'è un paese in provincia di Alessandria dove si festeggia San Desiderio come Patrono, e lì c'è un ristorante con dentro un cuoco-pescatore (o forse pescatore-cuoco) che toglie le circa 60 spine per pesce d'acqua dolce a una a una e serve anche 60 pesci per una cena di 7 portate per 4 persone.

E quando lo fa è perché ha deciso che sei degno di essere servito da lui; e magari ti porta in tavola il fritto di salmerino che aveva tenuto per la sua cena.

Quando avrà deciso di averne abbastanza di passare una giornata intera a preparare una cena da 4, allora chiuderà e andrà a pescare rane in Romania o forse pesciolini dai nomi strani nelle ultime pozze felici della Pianura Padana, ché ormai nei fiumi, con sti' siluri immondi, nn peschi più nulla.

Così è... ma il nome del ristorante nn ve lo dico... tanto vi direbbero che è tutto prenotato anche se nn è vero.

Per farmi perdonare ecco i bei fuochi dedicati a San Desiderio.

Nessun commento: