martedì 13 marzo 2007

Consuntivo carciofi

I garganelli erano confezionati e poco più di un pretesto per giustificare un piatto che viveva già di suo.
Usato carciofi toscani nonostante quelli romani siano in via di personale riabilitazione e filetto di coniglio cotto in casseruola, tritato al coltello e aggiunto alla fine poco prima dei garganelli a completare un piatto da ricordare.
Peccato nn aver trovato la liquirizia in polvere...

La cocotte di carciofi... servita come dessert con effetto brûlée. Zucchero mascobado per maggiore aromaticità, un lento raffreddamento a temperatura di esterno e un Muscat di Beaumes de Venice commovente per raggiungere l'archetipo di molti aromi in un'unica preparazione.

Nessun commento: